Home Page » Temi Ambientali » Acqua » Acque Superficiali

Acque Superficiali


Monitoraggio Corpi Idrici Superficiali (CIS)

ARPA Puglia effettua il monitoraggio dei Corpi Idrici Superficiali in attuazione della Direttiva Quadro Acque (Direttiva 2000/60/CE) e della norma nazionale di recepimento, il D.Lgs. n. 152/2006.

Tali norme prevedono l’obbligo di effettuare il monitoraggio e la classificazione delle acque, in funzione degli obiettivi di qualità ambientale.
Il monitoraggio dei corpi idrici superficiali è legato alla durata sessennale dei Piani di Gestione e dei Piani di Tutela delle Acque: all’interno del sessennio si svolgono i monitoraggi di Sorveglianza e Operativi.

III Ciclo sessennale di Monitoraggio (2022 - 2027)
 
II Ciclo sessennale di Monitoraggio (2016 - 2021)
 
I Ciclo sessennale di Monitoraggio (2010 - 2015)

 

Il monitoraggio è condotto sui corpi idrici superficiali individuati dalla DGR n. 744/2010 di “Caratterizzazione dei corpi idrici superficiali della Regione Puglia: individuazione e classificazione dei corpi idrici” in attuazione del DM 131/2008.

La Regione Puglia ha approvato la designazione dei corpi idrici artificiali e dei corpi idrici fortemente modificati con DGR n. 1951/2015
Proposta di Identificazione dei Corpi Idrici fortemente modificati (HMWB) e artificiali (AWB) nella regione Puglia
 Con DGR n. 2429/2015 è stata approvata l'individuazione dei Potenziali Siti di Riferimento, la definizione della Rete Nucleo e la rettifica della designazione dei Corpi Idrici Fortemente Modificati.

Riferimenti e contatti

Corso Trieste, 27, Bari, Città Metropolitana di Bari, 70126, Puglia, Italia
Telefono: 0805460203

Condividi