Prelievi d'acqua a uso potabile

Descrizione indicatoreL’approvvigionamento delle risorse idriche viene realizzato attraverso prelievi da diverse tipologie di fonte che, dopo trattamento di potabilizzazione, vengono immessi in rete idrica di distribuzione e destinati ai vari usi.
Misurare i quantitativi d'acqua prelevati a livello regionale ha la finalitÓ di verificare l’effettivo sfruttamento della risorsa idrica superficiale e sotterranea per la specifica destinazione “d’uso potabile”.
La risorsa idrica superficiale nella regione Ŕ assicurata da fonti extraregionali della sorgente Sele-Calore e degli invasi Pertusillo e Sinni della Basilicata, mentre quelle regionali sono quelle dell’invaso di Occhito (sul Fiume Fortore, condiviso al confine con Molise) e di Monte Melillo (sul Torrente Locone dal 1999).


ObiettivoVerificare lo sfruttamento della risorsa idrica (superficiale e sotterranea) per la specifica destinazione ad uso potabile.


PeriodicitÓ di aggiornamento: Variabile (in funzione dell'aggiornamento effettuato dal Gestore del SII).

2010 - Stato e trend

2011 - RSA

Condividi

In questa pagina

  • Prelievi d'acqua a uso potabile