Home Page » Temi Ambientali » Indicatori Ambientali » S - Matrici ambientali » Natura e biodiversità » Biodiversità: tendenze e cambiamenti » Distribuzione del valore Ecologico secondo Carta della Natura

Distribuzione del valore Ecologico secondo Carta della Natura

Descrizione indicatore
Per la costruzione dell'indicatore sono stati utilizzati i risultati della Carta della Natura alla scala 1:50.000 prodotta per la regione Puglia da ARPA Puglia ed ISPRA (agg. 2009).
Il Valore Ecologico (VE) di un biotopo si calcola basandosi su un set di indicatori che considera:

  •    la presenza di aree e habitat istituzionalmente segnalate e in qualche misura giÓ vincolate da forme di tutela (inclusione del biotopo in un SIC, una ZPS o un’area Ramsar);
  •    gli elementi di biodiversitÓ che caratterizzano i biotopi (inclusione nella lista degli habitat di interesse comunitario al'Allegato 1 della Direttiva 92/43/CEE; presenza potenziale di vertebrati e di flora a rischio di estinzione);
  • i parametri strutturali riferiti alle dimensioni, alla diffusione e alle forme dei biotopi (ampiezza; raritÓ; rapporto perimetro/area).

ObiettivoL’indicatore descrive la distribuzione del VE complessivo per il territorio regionale secondo cinque classi: alta, bassa, media, molto alta, molto bassa.

PeriodicitÓ di aggiornamento: Non definibile

2013 - Stato e trend indicatore (aggiornato il 22 dicembre 2015)

2009 - Stato

2011 - RSA

Condividi