Home Page » Documentazione » Notizie dall'Agenzia » Inaugurata la nuova sede del Dipartimento provinciale di Bari di Arpa Puglia nel Parco Scientifico e tecnologico di Tecnopolis a Valenzano

Inaugurata la nuova sede del Dipartimento provinciale di Bari di Arpa Puglia nel Parco Scientifico e tecnologico di Tecnopolis a Valenzano

Vito Bruno
mer 20 lug, 2022

Sono stati inaugurati questa mattina, 20 luglio 2022, i nuovi uffici e laboratori del Dipartimento provinciale di Bari di Arpa Puglia, nel Parco Scientifico e tecnologico di Tecnopolis a Valenzano  (Strada provinciale per Casamassima, km. 3, a Valenzano – Bari.

(Foto dell’inaugurazione: https://drive.google.com/drive/folders/1mFdFgWhHgTDdewXzs7T3qvrlEEMHjTSu?usp=sharing)

Sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessora regionale all’Ambiente, Anna Grazia Maraschio, il sindaco di Valenzano Giampaolo Romanazzi, l’assessore all’Ambiente del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli, il prefetto di Bari, Antonia Bellomo, il presidente dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e presidente del Sistema nazionale per la protezione ambientale (Snpa),  Stefano Laporta, il presidente di AssoArpa, Giuseppe Bortone, il rettore dell’Università degli Studi di Bari, Stefano Bronzini, il direttore generale dell’Arpa Puglia, Vito Bruno, e la direttrice del Dipartimento provinciale Arpa di Bari, Francesca Ferrieri, il presidente di Legambiente Puglia, Ruggero Ronzulli, il presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana.

Il Dap di Bari è articolato in 3 Uoc (Unità Operative Complesse),  a loro volta articolate in Uos (Unità Operative Semplici).  Vi sono 2 Poli di Specializzazione che hanno valenza regionale:

  • L’Uoc “Servizio Territoriale” comprende: l’ufficio “attività territoriali” che si occupa di campionamenti e ispezioni; l’Uos “Impiantistico e Rischio Industriale”, con i suoi impianti elettrici e termici, gli apparecchi di sollevamento e a pressione; e l’Uos “Agenti fisici” che si occupa della Fonometria e dei campi elettromagnetici.
  • L’Uoc “Servizio Laboratorio” che comprende: l’Uos “Biologia delle acque” e l’Uos di “Chimica delle matrici ambientali”.
  • I “Poli di specializzazione” con l’Uoc “Polo di Specializzazione Alimenti” che a sua volta comprende l’Uos “Chimica Alimenti” e l’Uos “Biologia degli alimenti e delle matrici solide”; e l’Uos “Polo di specializzazione Radiazione Ionizzanti”.

 

“La nuova sede di Tecnopolis – ha detto Vito Bruno - rappresenta l’apice di questa opera di rinnovamento portata avanti dalla Direzione generale di Arpa Puglia, iniziata nel 2017 con la ristrutturazione dei locali del Polo Alimenti, nel 2018 con la realizzazione del laboratorio olfattometrico regionale,  ed è proseguita con l’inaugurazione del Centro Regionale Mare nel 2019, con il potenziamento della sede Arpa di Taranto nel 2020, e nel 2021 con l’inaugurazione a Barletta della nuova sede del Dap della provincia di Barletta Andria Trani. Importante è stato lo sforzo tecnico ed amministrativo per far ripartire procedimenti amministrativi che nel tempo si erano creati e per realizzare uffici e laboratori all’avanguardia, idonei ad ospitare strumentazione di ultima generazione. È importante sottolineare che anche la visione più nitida, senza una adeguata organizzazione, può trasformarsi in una mera illusione. L’ambiente si tutela non con le dichiarazioni d’amore ma con nuovi laboratori, strumentazione all’avanguardia, capitale umano super specializzato, e tanto combustibile naturale chiamato passione”.

 

“Ringrazio tutti i lavoratori di Arpa Puglia e il direttore generale Vito Bruno – ha detto l’assessore regionale all’Ambiente, Anna Grazia Maraschio - per la tenacia con cui sono riusciti ad ottenere questo importante risultato: l’inaugurazione della nuova sede del Dap di Bari a Tecnopolis. Per noi l’Arpa è un punto di riferimento essenziale: non dobbiamo mai stancarci di sottolineare la grande importanza che hanno la ricerca, i controlli, i monitoraggi. Oggi più che mai, con la crisi climatica, l’ambiente è al centro di ogni dibattito: ogni intervento della pubblica amministrazione deve essere declinato tenendo conto dell’ambiente. Per garantire l’integrazione della sostenibilità ambientale non possiamo fare a meno della ricerca e delle eccellenze presenti in Puglia che devono operare in sinergia al fine di dare il miglior contributo possibile allo sviluppo del nostro territorio. Non potevo, quindi, mancare oggi a questa inaugurazione, ed è bello per me essere qui per condividere questo momento di gioia. L’organizzazione del  lavoro è fondamentale, così come la destinazione di spazi adatti ad ospitare la preziosa strumentazione che l’Agenzia utilizza per le sue attività. Creare coesione e vicinanza, anche fisica, con un polo di eccellenza dell’Università è un altro aspetto importante che conferisce ad Arpa Puglia, ma anche a tutto il settore della ricerca regionale e dell’innovazione tecnologica pugliese, estremo valore e qualità".

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

mar 29 nov, 2022
Si parlerà di “Quando l’odore diventa molesto” nel corso della trasmissione “Siamo ....
mar 29 nov, 2022
Si parlerà di “Quando l’odore diventa molesto” nel corso della trasmissione “Siamo ....
lun 28 nov, 2022
La cultura della sostenibilità   Prospettive e compatibilità ambientale nell'uso delle rinnovabili Brindisi, ....
mer 16 nov, 2022
“Ditelo ai bambini” è una mostra ideata, organizzata e realizzata da Antonio Binetti, sub ....

Eventi correlati

Dal 24-09-2021
al 25-09-2021
Luogo: Bari
Proseguono i "Venerdì della comunicazione ambientale" corsi di formazione organizzati dall'Ordine dei giornalisti in collaborazione con Arpa Puglia e Master di Giornalismo dell'Università degli Studi di Bari
Dal 10-09-2021
al 11-09-2021
Data: 08-06-2021
Luogo: Tricase
Dal 01-04-2021
al 03-04-2021
Un viaggio in 14 tappe per una nuova mobilità: più sicura, più elettrica, più condivisa

Due giorni di iniziative online per puntare i riflettori su transizione energetica e lotta al cambiamento climatico
Dal 29-03-2021
al 31-03-2021
Transizione Ecologica Aperta (TEA) è un progetto di comunicazione e dialogo creato da ISPRA per informarsi

e discutere delle opportunità del Recovery Fund europeo per il futuro dell'ambiente italiano.

Immagini correlate

In questa pagina