Home Page » Temi Ambientali » Aria » Modellistica Aria

Modellistica Aria

Modelli matematici di qualità dell’aria e loro utilizzo

Un modello matematico per la valutazione della qualità dell’aria è uno strumento di conoscenza e semplificazione della realtà, che permette di simulare il comportamento di un inquinante, una volta immesso nell’atmosfera, mediante la schematizzazione di fenomeni di varia natura quali il trasporto, dovuto all'azione del vento, la dispersione per effetto dei moti turbolenti dei bassi strati dell'atmosfera, le reazioni chimiche di trasformazione, le deposizioni, etc. Per poter fornire una stima delle concentrazioni degli inquinanti in aria ambiente, i modelli necessitano di alcune informazioni di input come le emissioni, presenti nell’area di interesse, i dati meteorologici, le concentrazioni presenti all’inizio del periodo di simulazione e l’andamento delle concentrazioni degli inquinanti ai bordi e al top del dominio di simulazione.
Si chiamano “previsioni” le elaborazioni del modello riferite alla stessa giornata in cui il modello le ha prodotte e alle due giornate successive. Sono chiamate "valutazioni" invece le elaborazioni in modalità retrospettiva, ovvero relativa a periodi temporali passati.

 

Icona con link per pagina Previsioni di qualità dell'ariaPrevisioni di qualità dell'aria


 

Le principali attività condotte dall’Ufficio di modellistica di ARPA Puglia sono:
•    Analisi e previsioni modellistiche a + 72 ore dello stato di qualità dell’aria sulla regione Puglia e sull’area di Taranto
•    Valutazioni modellistiche annuali dello stato della qualità dell’aria sulla Regione Puglia, con un dettaglio specifico, sulle province di Brindisi, Lecce e Taranto.
•    Valutazione modellistica dell’esposizione della popolazione alle emissioni industriali inquinanti utile all’aggiornamento del rapporto VDS area TA e BR, ai sensi della L.R. 21/2012,e degli studi di coorte delle aree industriali di Brindisi e Taranto;
•    Valutazione di impatto del contributo industriale degli inquinanti primari ai sensi del D. Lgs 155/2010, mediante modello lagrangiano a particelle, con simulazioni long term (per valutazioni di impatto annuali) e short term (per eventi emissivi particolari quali rilasci industriali, transitori, eventi di accensione torce, ecc.);
•    Valutazioni di impatto alla microscala, tenendo conto quindi anche della presenza di ostacoli, del contributo primario di sorgenti emissive urbane (riscaldamento) utile al source apportionment ai sensi del D. Lgs 155/2010;
•    Valutazioni dell’impatto olfattivo di sorgenti odorigene.
 

link alla sezione report modellistica  Report modellistica

 

Riferimenti e contatti

Corso Trieste, 27, Bari, Città Metropolitana di Bari, 70126, Puglia, Italia
Telefono: 0805460261
Indirizzo email: aria@arpa.puglia.it

Condividi