Tema Ambientale Agenti Fisici
Attività Specifica - Servizio Meteo
 
Monitoraggio meteorologico e della radiazione Ultra Violetta (UV)

Per la realizzazione delle attività di monitoraggio meteorologico,  ARPA Puglia gestisce una Rete di Telemisura, costituita da 5 stazioni automatiche ubicate presso le proprie sedi provinciali (DAP e DG per Bari). In particolare la stazione di Bari è anche dotata di un sensore per il monitoraggio della radiazione Ultra Violetta (UV). Il sensore è il radiometro UV-S-AE-T della Kipp&Zonen. Al presente link è possibile consultare la pagina dedicata al monitoraggio UV.

Le informazioni sulle configurazioni delle stazioni sono disponibili al seguente link e la mappa georeferenziata delle stazioni può essere visualizzata al WebGis Agenti Fisici.

A partire dal marzo 2010 i dati provenienti dalle centraline sono controllati, validati e pubblicati  mensilmente dall’Agenzia sul sito istituzionale.

Nel giugno 2017 sono state pubblicate le nuove “Linee guida per il controllo di validità dei dati idro-meteorologici” , elaborate nell’ambito del SNPA – Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente . ARPA Puglia ha recepito tali Linee Guida per i parametri monitorati dall’Agenzia (temperatura e precipitazione). Per i parametri meteorologici non trattati nelle suddette Linee Guida continuano ad essere utilizzati i metodi di validazione standard (es. documento EPA-454/R-99-005 Meteorological Monitoring Guidance for Regulatory Modelling Applications (February 2000)).

In particolare, dal mese di Agosto 2017, l’Agenzia pubblica i dati seguendo le succitate nuove Linee Guida.

Il Servizio Meteo dell'Agenzia sta provvedendo alla retro-validazione dei dati da luglio  2017. Gli anni per i quali questa procedura è stata effettuata sono contrassegnati con * in tabella e sono caratterizzati da un differente formato con l'aggiunta di un campo per ciascun parametro che contiene il “flag” di validazione, la cui interpretazione è riportata nella legenda consultabile nello stesso file.


NEWS Dal mese di ottobre 2017 sono state inserite nel processo di validazione due ulteriori stazioni meteo appartenti alla Rete Regionale di Qualità dell'Aria (RRQA). Si tratta della stazione sita in Taranto e denominata "San Vito" e della stazione sita in Brindisi area SISRI le cui coordinate sono visualizzabili nel WebGis Agenti Fisici.

Ad oggi sono disponibili i dati dell'intero 2017. Stiamo provvedendo alla retro-validazione dei dati che verranno di volta in volta resi disponibili sul sito. E' in programmazione infine l'attiività di integrazione di altre stazioni meteo della RRQA.



E’ possibile scaricare i dati meteo selezionando il link dell'anno d'interesse nelle sottostanti stazioni indicate in tabella.
 
 
Bari
Brindisi
Foggia
Lecce
Taranto
S. Vito (TA)
Area SISRI (BR)
Casamassima (BA)
              
  2010    2010    2010    2010    2010   
  2011    2011    2011    2011    2011   
  2012*    2012*    2012*    2012*    2012*   
  2013*    2013*    2013*    2013*    2013*   
  2014*    2014*    2014*    2014*    2014*   
  2015*    2015*    2015*    2015*    2015*   
  2016*    2016*    2016*    2016*    2016*2016*  
  2017*    2017*    2017*    2017*    2017*2017*2017*2017*

 

Modellistica meteorologica

Presso il Servizio Agenti Fisici (SAF) della Direzione Scientifica di ARPA è stato implementato ed è operativo il modello meteorologico ad area limitata WRF (Weather Research and Forecasting model).

Il modello meteorologico WRF è stato installato presso le infrastrutture di calcolo del Data Center ReCaS delI'Istituto Nazionale di Fisica Nucelare - Sezione di Bari - e del Dipartimento Interateneo di Fisica "Michelangelo Merlin" dell'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", in virtù di un accordo quadro tra ARPA Puglia e INFN. Per maggiori informazioni sul progetto ReCaS visitare il seguente link.

ARPA Puglia inoltre ha accesso ai dati previsionali del modello COSMO forniti dal Servizio Idro-Meteo-Clima di ARPA Emilia Romagna, secondo quanto stabilito da specifico protocollo di intesa tra le due Agenzie.

I dati previsionali a 72 ore ottenuti dal modello WRF unitamente ai dati previsionali del modello COSMO vengono utilizzati dall’Agenzia al fine delle previsioni dei Wind Days, che dal 1 gennaio 2015 sono a cura del SAF.

 

Contenuti a cura di Micaela Menegotto e Anna Guarnieri -Calo Carducci Uo Agenti Fisici, Direzione Scientifica
Pubblicazione a cura di Rocco Di Modugno e Benedetto Figorito - Ultima modifica 05.10.2017.