Monitoraggio in continuo dei campi elettromagnetici a Radiofrequenza: Arpa Puglia - Fondazione Bordoni

L'ARPA, sulla base della Legge Quadro n° 36/0, dell'art. 3 del D.P.C.M. 8 luglio 2003, della L.R. n° 5/02 e del R.R. n° 14/06, effettua un'attività di monitoraggio dei livelli di Campo Elettromagnetico a R.F.
Nella Regione Puglia, in seguito alla sottoscrizione del I° Protocollo D'Intesa tra ARPA e Fondazione Ugo Bordoni, il 22.05.03, è stata creata la I Rete di Monitoraggio costituita da n. 8 centraline ed un Centro di Controllo per la gestione delle stesse.
Dal mese di gennaio 2006, il Monitoraggio in Continuo dei Campi Elettromagnetici è stato effettuato mediante l'utilizzo di 3 Centri di Controllo, ubicati in Bari presso la Direzione Scientifica, necessari alla gestione di n. 82 centraline del tipo EE4070, PMM 8055 e PMM 8057F.

Mod. di centralina BA e ProvinciaBR e ProvinciaFG e ProvinciaLE e ProvinciaTA e Provincia
EE 4070N. 3 N. 2 ---- N. 3 ----
PMM 8055 N. 7 N. 3 N. 3 N. 4 ----
PMM 8057F N. 12 N. 10 N. 12 N. 8 N. 15


Il controllo dei livelli dei Campo elettromagnetico a radio frequenza, nell'anno 2006, è stato esteso anche alle Province di Foggia e Taranto, mediante la dislocazione dinamica delle centraline. L'ARPA Puglia e l'ANCI Puglia, in data 13.07.2006, hanno sottoscritto un Protocollo D'intesa per instaurare un rapporto di collaborazione ai fini dell'attività di Monitoraggio di che trattasi; in questo modo le Amministrazioni Comunali indicano all'ARPA i siti comunali sensibili che prioritariamente necessitano di controlli. L'utilizzo di queste CENTRALINE di misura fisse e rilocabili su tutto il territorio regionale consente di registrare in continuo il Valore Efficace di campo elettrico a radiofrequenza, mediato su un intervallo di 6 minuti, secondo i dettami che la normativa vigente prescrive.
I dati misurati dalle centraline, mediante modem GSM, vengono trasmessi ai Centri di Controllo periferici di cui sopra; il tecnico specializzato provvede all'elaborazione ed alla validazione dei dati utilizzando le procedure tecniche del caso. Dai Centri di Controllo periferici, poi, attraverso un'architettura di tipo client-server, i dati validati sono stati inviati a una Centrale di Archiviazione e Controllo (Centro di Raccolta Nazionale), sono stati memorizzati in un Data – Base Centralizzato e successivamente sono stati pubblicati all'esterno via Internet per consentire l'accesso al singolo cittadino. In particolare, l'ultima pubblicazione dei dati risale al 26 ottobre 2006.
I dati relativi all'intero anno 2006 sono consultabili al link RISULTATI DELLE CAMPAGNE DI MONITORAGGIO - ARPA PUGLIA - ANNO 2006



Visita il sito della Fondazione Bordoni

 

05/03/08