Studio di Fattibilità
Redazione del piano di emergenza straordinario della gestione dei fanghi derivanti dalla depurazione dei reflui urbani nonché alla definizione delle linee guida per l’individuazione delle migliori strategie di gestione ordinaria del ciclo depurativo ai fini di un corretto riutilizzo e smaltimento del prodotto fanghi.
 
Lo studio è stato finanziato con risorse della Delibera CIPE n° 35/2005, attraverso l’Accordo di Programma Quadro in materia di studi di fattibilità fra Regione Puglia e ARPA Puglia, approvato con DGR n° 1073 del 04/07/2008. I soggetti della Regione Puglia coinvolti sono stati l’Assessorato alle OO.LL.PP. - Settore Tutela delle Acque e l’Assessorato all’Ecologia - Settore Rifiuti e Bonifiche.
A valle di tale accordo sono state stipulate le convenzioni con i seguenti partner consulenti e costituenti il Tavolo Tecnico (TT):- Istituto di Ricerca sulle Acque (I.R.S.A.) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (C.N.R.);- Dipartimento di Ingegneria delle Acque e di Chimica (D.I.A.C.) - Politecnico di Bari (Poliba);- Dipartimento di Biologia e Chimica Agro-Forestale ed Ambientale (Di.B.C.A.) - Universitàdegli Studi di Bari (Uniba).AQP S.p.A. è stato coinvolto come soggetto gestore degli impianti di depurazione e come fornitore di dati ed informazioni necessarie allo svolgimento delle attività del TT.Lo studio di fattibilità ha avuto l’obiettivo di redigere un piano di emergenza straordinario della gestione dei fanghi derivanti dalla depurazione dei reflui urbani, evidenziando le modalità di una corretta gestione dei fanghi di depurazione, dalla produzione allo smaltimento/riutilizzo, anche in relazione alle caratteristiche qualitative dei fanghi.