C. U. G. - Comitato Unico di Garanzia
 

Il 28 luglio 2011 ARPA Puglia ha costituito il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG), rinnovato in data 26 febbraio 2016.
I componenti del CUG di ARPA Puglia, nominato con delibera del Direttore Generale dell’Agenzia n. 543 del 28 luglio 2011 e rinnovato con delibere del Direttore Generale n. 148 del 26 febbraio 2016 e n. 431 del 31 luglio 2017, sono designati da ciascuna delle organizzazioni sindacali e da un pari numero di rappresentanti dell'Amministrazione (per ogni componente è previsto un supplente).

Con delibera del Direttore Generale n. 474 del 08 settembre 2017 è stato recepito il "Piano Triennale delle Azioni Positive di ARPA Puglia 2017/2019".

Il Regolamento del CUG di ARPA Puglia segue le Linee Guida del DPCM del 4/3/2011, in base alle quali ha istituito tre gruppi di lavoro permanenti sulle seguenti tematiche:

Pari opportunità

Benessere lavorativo
Mobbing

 

Il Comitato ha principalmente tre compiti:

  • Compiti propositivi, essenzialmente mirati a favorire l’uguaglianza sul lavoro tra uomini e donne e a prevenire o rimuovere situazioni di discriminazioni o violenze sessuali, morali o psicologiche (mobbing).
  • Compiti consultivi, con la formulazione di pareri sulla riorganizzazione dell’amministrazione di appartenenza, sui piani di formazione, orari e modalità lavorative, criteri di valutazione del personale e contrattazione integrativa per quanto di propria competenza.
  • Compiti di verifica sui risultati delle azioni intraprese e sull’effettiva assenza di ogni forma di discriminazione relativa al genere, all’età, all’orientamento sessuale, alla razza, all’origine etnica, alla disabilità, alla religione o alla lingua, nonché sull’accesso, sul trattamento e sulle condizioni di lavoro, la formazione professionale, gli avanzamenti di carriera e la sicurezza sul lavoro.

Il Comitato redige una relazione annuale sulla situazione del personale nell’Agenzia, riguardante l’attuazione dei principi di parità, pari opportunità, benessere organizzativo, di contrasto alle discriminazioni e alle violenze morali e psicologiche.
Il Comitato Unico di Garanzia sostituisce, unificando le competenze in un solo organismo, i comitati per le pari opportunità e i comitati paritetici sul fenomeno del mobbing, costituiti in applicazione della contrattazione collettiva.