Nota di rettifica ARPA Puglia

"In riferimento alla nota dell'avv. Mancarelli dal titolo "Aia Ilva, Mancarelli (Pd): tempi certi anche per gli enti locali ed Arpa Puglia", pubblicata su alcune testate locali, nella quale, in particolare, si afferma che "... sono per completezza 18 i protocolli che Arpa Puglia non ha ancora definito, impedendo di fatto la realizzazione di numerose prescrizioni Aia e producendo un peggioramento degli standard ambientali",  la scrivente Agenzia ritiene opportuno precisare  quanto segue.
Si evidenzia che il paragrafo 14 del Piano di Monitoraggio e Controllo (PMC) di ILVA, di cui al DM 194 del 13/07/2016, prevede che sia il Gestore a redigere i protocolli e che questi siano approvati dall’Ente di Controllo, che nel caso  di stabilimenti soggetti ad AIA nazionale è ISPRA. Pertanto, affermare che la “definizione” dei protocolli sia competenza di ARPA non è corretto. ARPA, nell’ambito della procedura di approvazione, ha fornito supporto ad ISPRA, in ultimo con nota prot. n. 36820 del 12/06/2017, inviando  una relazione di sintesi con evidenza delle attività effettuate dall'Agenzia e delle criticità riscontrate nelle 18 procedure suddette. Molte di tali procedure non hanno recepito le osservazioni e indicazioni degli enti di controllo e non sono state quindi ritenute approvabili.
In particolare, atteso che le procedure in argomento riguardano modalità di monitoraggio e non contemplano alcun ampliamento o revisione dei prescritti interventi di ambientalizzazione, l'Agenzia ha evidenziato, relativamente alle procedure per le quali risultano posizioni inconciliabili tra gli Enti di Controllo e ILVA SPA in AS, la necessità di rinviare all’Autorità Competente, ovvero al Ministero dell'Ambiente, la decisione finale di merito.
Ed infatti, a seguito della nota suddetta, ISPRA, con nota acquisita agli atti al prot. ARPA n. 44203 del 13/07/2017, ha comunicato al Ministero lo stato di avanzamento delle attività.
Ad oggi, non risultano agli atti ulteriori comunicazioni in merito.
Emerge, dunque con palese evidenza, l’assenza di ritardi o incongruenze ascrivibili all’attività istruttoria di ARPA Puglia.

 

07/09/17