L'Aria che respiro - Progetto ISPEX

ARPA Puglia, oltre a svolgere le funzioni istituzionali a tutela dell’ambiente e della salute attraverso i monitoraggi ufficiali, promuove, nella convinzione che il contributo dei cittadini rappresenti una risorsa importantissima, un monitoraggio ambientale dal basso.
Il progetto si chiama ISPEX e rientra nel più ampio progetto europeo Light 2015
Attraverso un piccolo dispositivo (ISPEX), che sarà fornito gratuitamente da montare sulla fotocamera, ed all’App ISPEX scaricabile, sempre gratuitamente, è possibile trasformare uno smartphone in uno strumento scientifico per misurare minuscole particelle nell'atmosfera che contribuiscono all'inquinamento atmosferico e le sue conseguenze.
L’aria che respiriamo la misurano direttamente i cittadini e la App invierà automaticamente il risultato delle misurazioni a una banca dati on-line che, in tutta Europa, valuterà e memorizzerà i risultati di questo monitoraggio.
Il monitoraggio dovrà essere effettuato tra l’1 e il 15 ottobre 2015.
Dopo Roma e Milano, Bari diventa la terza città italiana a realizzare il progetto ISPEX.


In collaborazione con: Regione Puglia, Comune di Bari, Università degli Studi di Bari, IRSA CNR, GAP s.r.l.

Conferenza Stampa di presentazione: mercoledì 30 settembre 2015 – ore 11:30 – ARPA puglia, Corso Trieste, 27 Bari.

Comunicato Stampa

Opuscolo iSPEX

Guida all'utilizzo del dispositivo

 

29/09/15