Tematica Amianto


L’amianto, o asbesto, è un minerale molto diffuso costituito da fibre, filamenti sottili e molto lunghi. Grazie a questa struttura, l’amianto ha un’alta resistenza al fuoco e al calore, all’azione delle sostanze chimiche aggressive, all’usura, al rumore ed all’elettricità. Inoltre, si lega facilmente ai materiali da costruzione, è molto resistente alla trazione, è filabile e può essere tessuto. L’amianto rappresenta un pericolo per la salute umana. Per questo occorre conoscere bene le sue caratteristiche e le conseguenze di un errato trattamento.

Non tutti i materiali che contengono amianto sonoperò pericolosi alla stessa maniera. La dannosità dipendeinfatti dalla possibilità di liberare le fibre nell’aria . Per questa ragione bisogna distinguere tra materiali friabili (più pericolosi) e materiali compatti (pericolosi solo se degradati). I materiali friabili a base di amianto (intonaci, funi, cartoni, guarnizioni, ecc.) possono essere frammentati o sbriciolati anche solo con l’ uso delle mani. Essi, inoltre, rilasciano con facilità fibre di amianto anche per la sola azione delle correnti d’aria, e devono essere sottoposti ad immediata bonifica. I materiali compatti a base di amianto (eternit, cioè cemento-amianto e linoleum, cioè vinil-amianto) possono essere rotti o frammentati solo mediante arnesi o mezzi meccanici, e liberano fibre di amianto solo se sottoposti a lavorazioni meccaniche o degradate.

Lo stato di degrado.

Gli indicatori di degrado di un materiale compatto contenente amianto sono:

  • la presenza di crepe, rotture, lesioni con asportazione di materiale;
  • la presenza di fibre affioranti sulla superficie;
  • la presenza di materiale friabile contenente fibre di amianto nelle gronde.

- Dove si trova

- Effetti sulla salute

- Consigli utili

ARPA News - Amianto

avviso aggiudicazione standard inorganici

04/11/2014 - 

Avviso post informazione: aggiudicazione fornitura alla Chemical Research 2000 S.r.l.

L’ARPA Puglia informa che, in esito alla procedura di gara telematica di Richiesta di Offerta (R.d.O.) sul Me.P.A. n. 566356 del 31/07/2014, indetta in esecuzione della Deliberazione n. 468 del 24/07/2014), con Deliberazione del Direttore Generale n. 656 del 31/10/2014 è stata aggiudicata la fornitura di “Standard analitici organici per il fabbisogno dei Dipartimenti Ambientali Provinciali di Bari, Foggia, Lecce, Brindisi e Taranto per il periodo presunto di 24 mesi” al prezzo complessivo di € 31.685,30, iva esclusa, a favore della Chemical Research 2000 S.r.l. (P.IVA 05515521002) – C.I.G. 58664370F6

Base d’asta: € 48.535,36, iva esclusa.

Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso ex art. 82 D.Lgs. 163/2006.
Ditte invitate: R.d.O. aperta a tutti gli operatori abilitatisi al Bando Me.P.A. “Beni e Servizi per la Sanità” entro il termine di presentazione delle offerte.
Ditte che hanno presentato offerta:
  1. Chemical Research 2000 S.r.l., corrente in Roma alla via Santa Margherita di Belice n. 16, P.IVA 05515521002;
  2. Areachem, corrente in Melito di Napoli (NA) alla via Campania n. 8, P.IVA 0541341211;
  3. Nova Chimica S.r.l., corrente in Cinisello Balsamo (MI) alla via G. Galilei n. 47, P.IVA 02803690961.
Termine di completamento della fornitura: 24 mesi + eventuali 6 mesi di proroga.
 
 

Indagine esplorativa

31/10/2014 - 

Avvio di indagine esplorativa per acquisire informazioni in ordine a spettrometro di massa ibrido quadrupolo - analizzatore ad alta risoluzione accoppiato ad un cromatografo liquido UHPLC conforme agli standard europei previsti nel documento SANCO/12571/2013 del 19/11/2013

L’ARPA Puglia è istituzionalmente tenuta ad effettuare analisi chimiche in ordine alla presenza negli alimenti di micotossine e pesticidi.

La strumentazione attualmente in dotazione del Dipartimento Ambientale Provinciale di Bari, utilizzata unicamente per l’analisi delle micotossine, è un fluorimetro THERMOSCIENTIFIC FL3000 accoppiato ad un cromatografo liquido con pompa THERMOSCIENTIFIC P4000. Tale strumentazione è ormai  obsoleta.
Per  ampliare e potenziare le analisi delle micotossine e, nello stesso tempo, adeguare l’analisi dei residui di pesticidi (analizzati dal 2011 anche  con strumentazione con tecnologia Orbitrap Exactive) ai nuovi standards strumentali europei previsti nel documento SANCO/12571/2013 del 19/11/2013 “Guidance document on analytical quality control and validation procedures for pesticide residues analysis in food and feed”, lettera D, tabella 4, i  tecnici chimici  dell’Agenzia, mediante valutazioni scaturite da aggiornamenti  tecnologici e loro applicazioni, hanno individuato un sistema basato sull’evoluzione della  tecnologia già in uso nel laboratorio Alimenti di Bari,  composto da uno Spettrometro di Massa Ibrido Quadrupolo – Analizzatore ad alta risoluzione accoppiato ad un Cromatografo Liquido UHPLC, che, secondo le specifiche tecniche riportate nei data sheet, sembrerebbe rispondere alle esigenze sopra indicate.
Le caratteristiche tecniche minime dello strumento ritenuto tecnicamente idoneo sono le seguenti:
 
Cromatografo liquido ad altissime prestazioni UHPLC
Sistema a gradiente quaternario.
Cromatografo in grado di operare sia con colonne HPLC classiche sia con colonne con impaccamento di dimensioni inferiori a 3µm.
Sistema in grado di erogare flussi da 10 µm/min a 5000 µm/min.
Sistema in grado di operare a contropressioni superiori a 500 bar.
Autocampionatore termostatato (intervallo di termostatazione 10°-30°C). Volume di iniezione dell’autocampionatore da 0,1µ ad almeno 100 µ.
Vano colonna termostatato (intervallo di termostatazione 10°-100° C).
Spettrometro di massa e sistema cromatografico controllati dallo stesso software.
Rivelatore di massa
Risoluzione minima ≥ 100.000 FWHM a 200 m/z sia in MS che MSMS.
Massa accurata ≤ 1ppm, con calibrazione interna.
Quadrupolo capace di selezionare lo ione con una risoluzione di 0,7 dalton.
Strumento capace di operare in switch di polarità nella stessa corsa analitica (un ciclo completo in n. 1 sec a una risoluzione di 35000, m/z 200).
Strumento dotato di interfaccia elettrospray capace di nebulizzare a temperatura ambiente o a temperatura elevata (almeno 300°C).
Interfaccia elettrospray in grado di operare da 5 µl/min a 1000 µl/min senza la necessità di ripartizione del flusso.
Sistema non necessitante di raffreddamento mediante sistemi criogenici.
Sistema dotato di una approfondita diagnostica in grado di evidenziare le differenti letture dei voltaggi applicati (readback).
 
Tanto premesso, al fine di consentire il rispetto dei principi di trasparenza, rotazione e pari trattamento degli operatori economici e garantire il buon andamento dell’amministrazione, si invitano tutti i soggetti interessati, in grado di fornire strumentazione avente una tecnologia migliorativa, equivalente o similare a quella sopra descritta -rispondente, in ogni caso, ai nuovi standards strumentali europei previsti nel documento SANCO/12571/2013 del 19/11/2013- a manifestare il proprio interesse -entro il termine di 15 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso- mediante trasmissione di una comunicazione via pec all’indirizzo patrimonio.arpapuglia@pec.rupar.puglia.it  alla quale deve essere allegata una descrizione tecnica dello strumento prodotto o commercializzato -possibilmente in lingua italiana- e, ove ritenuto, una quotazione economica dello stesso.
 
Tanto per consentire ad ARPA Puglia una migliore conoscenza del mercato di riferimento, al fine di assumere la decisione economicamente e tecnicamente più vantaggiosa in ordine alla sostituzione e all’aggiornamento dello strumento di cui il Dipartimento di Bari è attualmente dotato.
 
Ad ogni buon conto, in considerazione dell’utilizzo che l’Agenzia fa degli strumenti informatici messi a disposizione da Innovapuglia S.p.A. e Consip S.p.A., si rinnova l’invito a tutti gli operatori interessati a partecipare alle procedure di gara indette da ARPA Puglia ad abilitarsi al Mercato Elettronico per la Pubblica Amministrazione (Me.P.A.) gestito da Consip (www.acquistinretepa.it), e ad iscriversi all’Albo Fornitori EmPULIA, gestito da Innovapuglia S.p.A. (www.empulia.it)
 
Si precisa che la presente è una mera indagine esplorativa e non comporta obbligo alcuno per l’Agenzia a contrarre o ad indire procedure di gara.
 

affidamento Hydra

29/10/2014 - 

Avviso post informazione: aggiudicazione servizio alla Hydra Soc. Cooperativa

L’ARPA Puglia informa che, in esito alla procedura di gara telematica di cottimo fiduciario  su piattaforma EmPULIA n. PI032931-14 del 08/10/2014 (prot. ARPA 54567 del 08/10/2014) - indetta in ottemperanza alla Deliberazione del Direttore Generale n. 605 del 06/10/2014-  con Deliberazione del Direttore Generale n. 640 del 27/10/2014 è stata aggiudicato il servizio di campionamento acque, biota e sedimenti, a supporto del Monitoraggio dei Corpi Idrici Superficiali (C.I.S.) alla Società Cooperativa HYDRA (P.IVA 02113960757) al prezzo giornaliero onnicomprensivo di € 217,00, iva esclusa.

C.I.G. 5947905E77
C.U.P. B39H1000143004
Base d’asta giornaliera: € 217,00, iva esclusa.
Valore complessivo dell’appalto: € 54.684,00, iva esclusa.
Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso ex art. 82 D.Lgs. 163/2006.
Ditte invitate: operatori economici iscritti alle categoria merceologica di EmPULIA n. 581200000 – Servizi di prelievo e campionamento in ambito dei corpi idrici superficiali (acque interne, marino-costiere e di transizione) e alla categoria merceologica di EmPULIA n. 581100000 – Servizi di prelievo e campionamento in ambito marino, marino-costiero ed acque di transizione, e precisamente:
1.       Bioprogramm Soc. Coop, C.F. 02038910283
2.       Coastal Consulting & Exploration, C.F. 03316530751;
3.       EcoTechSystem S.r.l., C.F. 02154180422;
4.       Ecros, C.F. 06450090722;
5.       Geopolaris, C.F. 01602730499;
6.       Geosit, C.F. 02388890804;
7.       Geotek Plus S.r.l., C.F. 07053940727;
8.       Gia Exploring S.r.l., C.F. 02199370699;
9.       Igenia S.r.l., C.F. 02409560733;
10.   Lande S.r.l., C.F. 03456841216;
11.   Loran S.r.l., C.F. 03780530725;
12.   Nemo Nature and Environment Management Operations S.r.l., C.F.  04466640481;
13.   S.B.S. di Strippoli Giuseppe, C.F. STRGPP63B26A662U;
14.   Soc. Coop. Hydra, C.F. 02113960757;
15.   Sterimed s.u.r.l., C.F. 07605800965;
16.   Strago, C.F. 03547700637;
17.   Tecnomare S.r.l., C.F. 01344390743.
Ditte che hanno presentato offerta: Soc. Coop. Hydra, C.F. 02113960757
Tempi di completamento: dalla stipula fino al 31/12/2015
 

aggiudicazione levanchimica

29/10/2014 - 

Avviso post informazione: aggiudicazione fornitura a Levanchimica S.r.l.

L’ARPA Puglia informa che, in esito alla procedura di gara telematica di Richiesta di Offerta (R.d.O.) sul Me.P.A. n. 618624 del 09/10/2014, con Deliberazione del Direttore Generale n. 637 del 27/10/2014 è stata aggiudicata la fornitura urgente di materiale biologico per test tossicologici (A549 Cell Line Human Lung Carcinoma) per il Centro Salute e Ambiente di ARPA Puglia alla ditta Levanchimica S.r.l. (P.IVA 03587930722) al prezzo di € 299,00, iva esclusa. C.I.G. Z4511291C6 - C.U.P. B53J12000860002

Valore presunto: € 330,00, iva esclusa.
Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso ex art. 82 D.Lgs. 163/2006.
Ditte invitate: 1.427 operatori iscritti al bando Me.P.A. “BBS – Beni specifici per la sanità”.
Ditte che hanno presentato offerta: Levanchimica S.r.l. (P.IVA 03587930722)
Tempi di completamento: 20 giorni naturali e consecutivi
 
 

Concorso pubblico n. 1 Coll. Tecnico Prof. - Biologo(Cat. D). Diario prova pratica.

24/10/2014  - Concorso pubblico n. 1 Coll. Tecnico Prof. - Biologo(Cat. D). Diario prova pratica.

Si pubblica il diario della prova pratica relativo al concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento a tempo indeterminato di n. 1 Collaboratore tecnico professionale Biologo (Cat. D), da assegnare al Dipartimento Provinciale di Bari, per attività di monitoraggio delle matrici ambientali di competenza dell’Agenzia. CODICE CONCORSO C10. La prova pratica si terrà il giorno 21.11.2014, alle ore 9.00, presso la Direzione Generale di ARPA Puglia - Corso Trieste n. 27, Bari.

 

 
Showing 501 - 505 of 1.455 results.
Pagina di 291
Link Utili - Amianto

educazione ambientale - links

Gruppo di Lavoro interagenziale EOS

 

Sistema Regionale INFEA

 

UNESCO DESS

 

Centro Educazione Ambientale ELAIA

 

 

Showing 1 - 3 of 15 results.
Pagina di 5